Mignanego si mobilita per la postina, raccolta firme contro il trasferimento di Giulia

MIGNANEGO – L’azienda ha disposto il suo trasferimento da dopodomani, primo luglio. La gente di Mignanego prova a far cambiare idea a Poste Italiane con un’originale raccolta firme per chiedere che Giulia resti in quell’ufficio postale lungo la strada dei Giovi.

Storie d’alta Valpolcevera con protagonista Giulia Rebora, una trentenne, consulente finanziaria, evidentemente stimata e ben voluta dalla clientela locale. Tutto in un comune che, durante gli ultimi anni, ha già scontato la chiusura di un ufficio postale in località Migliarina restando con un unico presidio nonostante 10 chilometri di statale e innumerevoli frazioni.

Next post Tante novità per l’estate 2023 da Iper Risparmio Casa Avezzano tra mare, giardino e montagna